❓LO SAPEVI? 👩

L’epilazione laser è uno dei metodi più comuni per ridurre permanentemente la crescita dei peli su viso e corpo. I risultati sono notevoli, ma, come tutti i trattamenti, può avere effetti collaterali, tra cui ustioni, sebbene siano rari. 

È importante sapere come riconoscere e trattare un’ustione per facilitare il processo di guarigione ed evitare spiacevoli conseguenze, anche legali.

Quali possono essere le possibili cause?

Le ustioni da epilazione laser possono derivare da vari fattori, come:

  • trattamenti eseguiti su pelle non integra. Anche minime escoriazioni sono in grado di provocare danni importanti
  • una eccessiva sensibilità cutanea
  • esposizione a raggi UV naturali o artificiali subito prima o subito dopo il trattamento
  • una inadeguata preparazione della pelle prima dell’inizio delle sedute e durante tutto il ciclo di trattamento
  • anestetizzazione dell’area con creme anestetiche o con un manipolo troppo freddo
  • l’uso di un laser con impostazioni errate

Quanto tempo impiega un’ustione da laser per guarire?

Il tempo di guarigione di un’ustione da epilazione laser varia in base alla gravità. Nella maggior parte dei casi, le ustioni superficiali (di primo e secondo grado) guariscono entro 1-2 settimane.

Ustioni più profonde possono avere tempi molto più lunghi.

È fondamentale monitorare l’ustione e consultare un medico se non ci sono segni di miglioramento entro una settimana.

Cosa fare per accelerare il processo di guarigione?

  • Applicare un impacco freddo sulla zona colpita per ridurre l’infiammazione e lenire la pelle.
  • Mantenere l’area pulita e asciutta, evitando l’uso di sapone o altri prodotti che potrebbero irritare l’ustione.
  • Consultare subito il medico che saprà dare le indicazioni corrette.
  • Utilizzare creme antibiotiche, solo se prescritte dal medico, poiché l’uso di creme inappropriate potrebbe aggravare la situazione.
  • Evitare di toccare l’ustione o rimuovere eventuali croste, per ridurre il rischio di cicatrici.
  • Assumere antidolorifici da banco per alleviare il dolore e il disagio, sempre solo su prescrizione medica.
  • Proteggere l’ustione dal sole e da altre fonti di calore, che potrebbero peggiorare la situazione

Formazione innanzitutto

Non ci stancheremo mai di dire che la formazione è la base su cui costruire la propria professione e professionalità. Diffidate da chi vi fa corsi rapidi e sommari, il laser è un macchinario meraviglioso ma, se utilizzato senza le dovute competenze, può essere molto pericoloso.

Passato il danno cutaneo dopo quanto posso riprendere le sedute laser?

Ovviamente sarà il medico a dirlo, non esiste una risposta che vada bene per tutti. Di certo la pelle andrà lasciata a riposo per un bel po’ di tempo, per evitare il rischio del ripetersi dell’evento avverso.

Copriamo l’area con protezione totale e aspettiamo che si sia ripristinato un perfetto equilibrio.