❓LO SAPEVI? 👩

Il T.S.L. (Tecnico Sicurezza Laser) è la figura, nominata dal titolare, che all’interno del Centro estetico vigila affinché vengano rispettati i criteri di sicurezza per ambiente e persone, ed è una persona sola. 

Al termine del corso, il T.S.L. deve redigere un verbale accurato, uno dei primi documenti richiesti dalle autorità in fase di ispezione, nel quale viene analizzato ogni possibile rischio e si elencano tutte le misure di sicurezza attuate in conformità con le normative vigenti.

È obbligatorio nominarlo?

Assolutamente Sì.

Purtroppo c’è ancora molta disinformazione a riguardo, ma il T.S.L. è obbligatorio ovunque si usi un laser in classe 4, quindi anche quello che viene normalmente utilizzato in estetica per l’epilazione.

Quali normative lo prevedono?

La nomina del T.S.L. è obbligatoria in quanto prevista da diverse normative:

    • il D.M. 206/2015, che nella scheda 21/B fa riferimento alla norma CEI 60825-1;
    • la suddetta norma europea CEI 60825-1;
    • il D. Lgs. 81/2008.

 

Le prime due sono disposizioni tassative per tutti, la terza riguarda prevalentemente chi ha dipendenti.

ATTENZIONE: Nessun centro estetico che usi il laser per epilazione classe 4 è esente dalla nomina del T.S.L..

Deve essere obbligatoriamente una figura esterna?

No, anche se ancora qualcuno lo sostiene ma senza fondamenti.

Ma la legge parla chiaro, e dispone, nero su bianco quanto segue.

Il D. Lgs. 81/2008 da nessuna parte nomina il T.S.L., ma scrive, nell’art. 181 comma 2 che il datore di lavoro deve avvalersi di “personale qualificato nell’ambito del servizio di prevenzione e protezione in possesso di specifiche conoscenze in materia”.

Il “personale qualificato” risulta tale se in grado di effettuare la valutazione del rischio CEM richiesta per la specifica attività lavorativa e di redigere una relazione tecnica completa ed esaustiva, secondo i requisiti richiesti dal D.lgs. 81/08.

In questo contesto la dicitura “personale qualificato” definisce correntemente un operatore che abbia sostenuto un corso di qualificazione conclusosi con una valutazione positiva e documentabile dell’apprendimento. (vedi P.A.F.).

Questo significa che anche l’estetista adeguatamente formata può qualificarsi Tecnico Sicurezza Laser per la sua attività.

Quanto deve durare il corso?

La durata dei corsi T.S.L. non è uguale per tutti ma è correlata alla categoria e alla tipologia di rischio che, per il centro estetico, è “basso” (codice Ateco 96.02), per cui sono sufficienti 8 ore.

Chi utilizza un laser medicale o industriale necessita di corsi con contenuti e di durata diversi, poiché si tratta di macchinari con caratteristiche tecniche che includono dei rischi maggiori.

Cosa rischio se non lo nomino?

– Sequestro del laser;

– Sanzioni amministrative;

– L’assicurazione , in caso di danni, potrebbe non risarcirli.