❓LO SAPEVI? 👩

Non sempre un elevato raffreddamento del manipolo è un punto di forza per un laser. Talvolta una temperatura troppo bassa può causare una serie di problemi sia per il soggetto trattato che per il dispositivo stesso.

Molto freddo va bene, TROPPO freddo NO!

Esploriamo in dettaglio i potenziali problemi derivanti da un manipolo eccessivamente freddo e le migliori strategie di gestione per prevenire e mitigare i rischi correlati.

DANNI POTENZIALI

Danni alla persona trattata:

  • Ustioni da freddo: la pelle umana è sensibile alle variazioni di temperatura estrema. Un manipolo laser eccessivamente freddo può indurre ustioni da freddo simili a quelle causate dal contatto con ghiaccio secco. Questo tipo di danno è il risultato del rapido raffreddamento della pelle, che può causare la formazione di cristalli di ghiaccio nei tessuti superficiali, con conseguente necrosi cellulare.

  • Rossore e irritazione: il contatto con una superficie molto fredda può provocare rossore e irritazione cutanea. Questo effetto è dovuto alla vasocostrizione seguita da una rapida vasodilatazione, che porta a un aumento del flusso sanguigno nell’area trattata.

  • Disagio e dolore: un manipolo freddo può rendere il trattamento doloroso e scomodo per il paziente, riducendo la tolleranza e la soddisfazione complessiva del trattamento. La sensazione di freddo intenso può anche indurre una reazione di difesa del corpo, aumentando la tensione muscolare e il rischio di lesioni.

Non bisogna MAI sottovalutare i feedback ricevuti dalla persona trattata: se riferisce un discomfort, bisogna IMMEDIATAMENTE valutare se modificare i parametri del laser o addirittura sospendere la seduta.
 

Compromissione dell’efficacia:

  • Efficacia ridotta: la temperatura del manipolo influisce sulla capacità del laser di essere assorbito dalla melanina nei follicoli piliferi. Se il manipolo è troppo freddo, la dispersione termica può ridurre l’efficacia del trattamento, richiedendo più sessioni per ottenere i risultati desiderati.

  • Distribuzione dell’energia: la distribuzione dell’energia del laser potrebbe non essere uniforme se il manipolo non è alla temperatura corretta, compromettendo i risultati del trattamento.

Danni al dispositivo:

  • Formazione di condensa: un manipolo troppo freddo può causare la formazione di condensa che può infiltrarsi nei componenti elettronici del dispositivo, causando cortocircuiti, malfunzionamenti e, in casi estremi, danni permanenti al sistema.

GESTIONE DELLA TEMPERATURA DEL MANIPOLO

  • Monitoraggio costante: prima di ogni sessione, è fondamentale verificare manualmente la temperatura del manipolo. 

MANUTENZIONE DEL LASER

  • Ispezioni regolari: i dispositivi laser devono essere sottoposti a ispezioni regolari per garantire il corretto funzionamento del sistema di raffreddamento. Queste ispezioni dovrebbero includere il controllo dei livelli di refrigerante e la verifica dell’integrità dei componenti del circuito di raffreddamento.
  • Riparazioni e sostituzioni: in caso di malfunzionamenti o segni di usura, è essenziale effettuare riparazioni tempestive o sostituire i componenti danneggiati per prevenire problemi di temperatura.

PROCEDURE OPERATIVE STANDARD (P.O.S.)

  • Formazione degli operatori: gli operatori devono ricevere una formazione approfondita riguardo ai rischi associati a un manipolo eccessivamente freddo e alle tecniche per monitorare e mantenere la temperatura ottimale.
  • Linee guida chiare: stabilire P.O.S. che includano controlli pre-trattamento, monitoraggio continuo durante il trattamento e protocolli per la gestione di eventuali anomalie di temperatura.
  • Consultazione del manuale del produttore: seguire sempre le linee guida del produttore per l’uso e la manutenzione del manipolo laser, inclusi i parametri di temperatura consigliati.

PREVENZIONE

  • Regolazione del sistema di raffreddamento: la regolazione accurata del sistema di raffreddamento del manipolo è fondamentale. I parametri del sistema dovrebbero essere impostati in modo da mantenere una temperatura che garantisca la sicurezza del paziente e l’efficacia del trattamento.

  • Uso di manipoli di alta qualità: investire in manipoli di alta qualità che offrano un raffreddamento controllato e uniforme può ridurre significativamente il rischio di problemi legati alla temperatura. I manipoli di qualità superiore sono spesso dotati di tecnologie avanzate di controllo della temperatura, che garantiscono una distribuzione termica ottimale.

AZIONI IN CASO DI MANIPOLO TROPPO FREDDO

    1. Sospensione del trattamento:

      • Sospendere immediatamente il trattamento se si rileva che il manipolo è troppo freddo per evitare danni al soggetto da trattare.
    2. Riscaldamento graduale:

      • Mettere in standby il laser e riscaldare gradualmente il manipolo fino a raggiungere la temperatura operativa corretta appoggiando una mano sulla punta. Non utilizzare metodi di riscaldamento rapido che potrebbero danneggiare il dispositivo.
    3. Verifica dell’apparecchiatura:

      • Controllare il sistema di raffreddamento del dispositivo per identificare eventuali malfunzionamenti o tarature errate che potrebbero aver causato il problema.

AZIONI IN CASO DI USTIONE DA FREDDO

Contattare immediatamente il medico.

Nell’articolo dedicato alle ustioni puoi trovare alcune linee guida.

Seguendo queste linee guida, è possibile minimizzare i rischi associati a un manipolo di laser per epilazione troppo freddo e garantire la sicurezza e l’efficacia dei trattamenti.

 

Vedi anche Ustioni da laser